Fino a qualche settimana fa, gustare un chicco d’uva era stato il mio approccio più vicino al vino. Fa sorridere ma è la verità

Poi un giorno di questo inverno, nel mezzo della pandemia dove tutti ci siamo ritrovati tristemente chiusi in casa e sempre più lontani dalla nostra vecchia e cara quotidianità pre-Covid, ho ricevuto un messaggio da un vecchio amico che mi informava che mi aveva inserita in un percorso formativo on line di approccio al vino

Ok, sfida accettata!

L’amico che mi aveva mandato il messaggio è un consulente per Ca’ Stelle, ci conosciamo da parecchi anni; quando abitava a Milano abbiamo lavorato insieme su diversi eventi a sfondo sociale e progetti di marketing e comunicazione. Oggi io continuo ad occuparmi di comunicazione ma da ormai una decina d’anni agli eventi corporate ho affiancato quelli privati diventando wedding planner professionista.

Tornando a quel messaggio da cui tutto è nato…. è poi subito seguita la spedizione direttamente a casa delle undici etichette prodotte da Ca’ Stelle:

“allora stavolta si fa sul serio” mi sono detta!